cyclette

Cyclette: guida completa alla scelta della bici da camera  

Attrezzo per il fitness domestico per eccellenza, la cyclette è uno di quei prodotti essenziali e poco invasivi da tenere in casa e con il quale curare la propria forma fisica.

Dalla sua invenzione nel lontano 1968, la cyclette o bicicletta domestica è andata incontro a una progressiva evoluzione, che ha portato a diverse varianti, a modelli sempre più compatti e all’aggiunta di accessori e funzionalità a supporto dell’allenamento. 

Tra i macchinari per il fitness, la cyclette è quella che si trova più spesso nelle nostre case ed è anche quella più usata nel caso in cui non si ha tempo e denaro sufficienti per andare in palestra, quando la pioggia è le temperature fredde ostacolano la corsa all’aperto oppure ancora quando si preferisce scaricare lo stress in modo fai da te.

A questo punto, continua a leggere per scoprire come scegliere la cyclette più adatta a te!

Quale cyclette comprare? Tipologie principali

In commercio puoi trovare davvero tanti modelli di cyclette, ognuno contraddistinto da proprie caratteristiche e adatto pertanto a specifici obiettivi. Prosegui la lettura per conoscerne tutti i dettagli.

Cyclette Classica

ativafit cyclette magnetica

La cyclette classica o verticale è il modello base di attrezzo, è caratterizzata da sedile regolabile ed è indicata in particolar modo per coloro che non hanno la possibilità di praticare regolarmente dell’attività fisica per dimagrire. Durante l’utilizzo, la cyclette verticale permette di sollecitare un gran numero di muscoli, come glutei, polpacci e cosce, ma non è molto adatta per chi soffre di problemi alla schiena.
L’utilizzo principale di questo modello di bicicletta domestica è incentrato soprattutto sulla perdita di peso e sulla tonificazione di gambe e braccia, ma permette anche di stimolare la resistenza cardio-vascolare e irrobustire le articolazioni.

Cyclette Pieghevole

ultrasport fbike cyclette pieghevole

Vuoi saperne di più sulle cyclette pieghevoli e sui migliori modelli?

Una versione della cyclette verticale adatta magari a chi non ha molto spazio a disposizione in casa è la cyclette pieghevole. Questa si caratterizza dal fatto che non ha una struttura fissa, ma può essere aperta solo in occasione dell’attività fisica per poi essere richiusa e riposta in una stanza a parte o, se lo spazio lo permette, anche sotto il letto.
Sebbene sia dotata di dimensioni più contenute e compatte, si tratta comunque di un attrezzo completo sotto il profilo delle componenti e garantisce un apporto funzionale valido per chi mira a perdere peso e a aumentare la propria resistenza fisica.

Cyclette Ellittica

zengqhui ellittica

Vuoi saperne di più sulle cyclette ellittche e sui migliori modelli?

La cyclette ellittica sotto il profilo della struttura non differisce di molto dalla cyclette normale ma permette di effettuare un allenamento davvero completo e valido, non solo per la perdita di peso.
Nel dettaglio, oltre al corpo di base tipico di una normale bici da camera, la cyclette ellittica si contraddistingue da due bracci più lunghi che fanno da manubrio e che permettono di allenare la parte alta del corpo contemporaneamente all’allenamento della parte bassa. Infatti, utilizzando queste leve, i muscoli delle braccia sono sottoposti a una stimolazione notevole mediante un movimento in avanti e indietro.
Come accennato, l’utilizzo della cyclette ellittica non si riduce soltanto alla perdita di peso, ma fa sì che anche il cuore e i polmoni vengano stimolati verso una maggiore resistenza.

Cyclette Orizzontale o Recumbent

techfit 450 cyclette orizzontale

Vuoi saperne di più sulle cyclette orizzontali e sui migliori modelli?

La cyclette orizzontale, detta anche recumbent, è una versione che permette di effettuare la pedalata in modo semi sdraiato. Proprio per questo, si caratterizza da una struttura più pesante ed ergonomica, in modo da sostenere il corpo adeguatamente e garantire maggiore comfort durante l’allenamento; ha infatti un apposito schienale a cui appoggiarsi, un sedile più ampio e i pedali sono posti di fronte a questo.
Grazie alla sua conformazione, la cyclette orizzontale è adatta a coloro che hanno problemi alla schiena o che semplicemente mirano ad allenamenti più “confortevoli”. Una bici da camera di questo genere si pone come un attrezzo valido non solo per tonificare la parte bassa del corpo, ma anche per portare avanti dei cicli di riabilitazione e per stimolare una circolazione sanguigna migliore.

Spin Bike

spin bike gosport

Vuoi saperne di più sulle spin bike e sui migliori modelli?

Indicata in particolar modo per coloro che già praticano ciclismo o altro sport simile in modo professionistico o semi professionistico, la spin bike o cyclette indoor si presenta con una struttura sicuramente più robusta e ricca di funzionalità, in grado di simulare cioè la pedalata su un terreno reale. Si tratta di un attrezzo adatto per gli allenamenti intensi e che mira a ottenere una maggiore resistenza cardio-vascolare, limitando anche il rischio di problemi al cuore. Permette di mettere sotto sforzo glutei, cosce e polpacci, stimolando ulteriormente le anche e le braccia.
Questa bici da camera ha dimensioni più importanti rispetto a una normale cyclette verticale e la si ritrova anche nelle palestre per fare appunto attività di spinning.

Cyclette Magnetica

diadora smarty hand pulse cyclette magnetica

Vuoi saperne di più sulle cyclette magnetiche e sui migliori modelli?

Questa bici da camera è definita “magnetica” in quanto sfrutta l’azione di alcune piastre magnetiche per regolare l’intensità e l’andamento della pedalata. Si tratta di una cyclette verticale che facendo allontanare i magneti permette un allenamento più leggero, mentre facendoli avvicinare fa sì che l’allenamento sia via via più intenso.
La bici magnetica è un attrezzo da poter facilmente utilizzare in casa, anche se abiti in un condominio, in quanto si rivela piuttosto silenziosa e ti permette di gestire con maggiore libertà le tue sedute di allenamento e la tua capacità di resistenza.

Mini Cyclette

ultrasport mini bike

Vuoi saperne di più sulle mini cyclette e sui migliori modelli?

Particolarmente adatta per la tonificazione sia di gambe che di braccia, per essere usata in qualsiasi momento e su qualsiasi superficie, la mini cyclette non prevede alcuna struttura, alcun sedile e alcun manubrio; si contraddistingue da dimensioni tanto contenute quanto versatili. Si tratta infatti di una bici che si compone soltanto del volano, dei pedali e dei piedi di appoggio.
Può essere utilizzata finanche sul divano ed è utile per chi vuole semplicemente fare del movimento o iniziare una sessione di riabilitazione. La mini cyclette è adatta infatti anche per le persone anziane e per chi non può fare grandi sforzi fisici.

Com'è fatta una cyclette?

cyclette componentiLa cyclette è un attrezzo piuttosto semplice, ma che si compone di alcuni elementi che ti permettono di effettuare una pedalata, anche intensa, in completa sicurezza.

Vediamoli nel dettaglio.

  • Telaio: si tratta della struttura della bici che dovrebbe essere realizzato con materiali di ottima qualità e in grado di durare nel tempo; a seconda del modello, si rilevano telai verticali o orizzontali.
  • Volano: è un componente essenziale posto nel corpo della cyclette e che permette di essere bilanciato nel peso per la conseguente regolazione della comodità e della fluidità della pedalata.
  • Sedile: è la sella, più o meno ampia, sulla quale sedersi e deve essere necessariamente regolata per far sì che l’attrezzo possa essere utilizzato in modo conforme alle proprie esigenze fisiche. Inoltre deve essere anatomico e ovviamente comodo.
  • Resistenza: consiste nell’elemento della cyclette con il quale frenare l’andatura del volano; a seconda del modello, la resistenza può essere magnetica o elettromagnetica e può essere a sua volta regolata.
  • Manubrio: si tratta dei bracci di appoggio della cyclette, che, nella versione ellittica, sono rappresentati da due leve più lunghe per permettere anche il movimento delle braccia. In genere, sul manubrio è presente anche un piccolo computer per la raccolta dei dati durante l’allenamento.

Come scegliere una cyclette: caratteristiche fondamentali

A volte, quello della cyclette è un acquisto effettuato da principianti o comunque da coloro che desiderano portare avanti un’attività fisica che non sia invasiva e regolare. Pertanto si è portati a pensare che una bici da camera vale l’altra e che il suo acquisto non richiede chissà quali conoscenze.

In realtà essendo questo un attrezzo da utilizzare per ottenere dei benefici, siano essi intesi sia in termini di forma fisica che di salute cardio-vascolare, occorre dedicare un po’ di attenzione su alcuni aspetti che potrebbero sembrare scontati, ma che alla fine si rivelano funzionali per la scelta di un macchinario che sia rispondente alle nostre esigenze di prestanza fisica, di tempo e di spazio.

Nel dettaglio, nel momento in cui ti accingi ad acquistare una cyclette devi considerare gli aspetti elencati di seguito.

Tipologia

Il primo elemento da valutare attiene alla tipologia di bici che vogliamo prendere e questa valutazione deve essere fatta sulla base degli obiettivi che vogliamo raggiungere. Infatti, occorre considerare se si tratta di una bici che utilizziamo per perdere peso o per la ripresa da un eventuale intervento, per irrobustire le articolazioni o per fare del semplice movimento in casa.
Come abbiamo visto, esistono diverse varianti dell’attrezzo e ognuna è indicata per andare incontro a esigenze differenti.

Specifiche tecniche

Le performance della cyclette cambiano a seconda del modello verso il quale ci siamo orientati. In linea di massima però vi sono degli elementi che più di altri ci aiutano a capire il livello di supporto che l’attrezzo può dare durante l’allenamento. Si tratta di considerare le funzioni di cardiofrequenza, la presenza di eventuali programmi di allenamento già impostati, la tipologia di resistenza e i gradi della sua regolazione, la raccolta dei dati relativi alla pedalata e così via.

Ingombro e dimensioni

In appartamenti sempre più ridotti e minimal, l’ingombro della cyclette è divenuto un aspetto che rileva sempre di più nella fase di acquisto. Infatti, laddove tu abbia a disposizione una stanza o una metratura sufficiente per ospitare comodamente i tuoi attrezzi per il fitness, non dovresti avere particolari problemi di spazio; al contrario, dovresti orientarti verso modelli che siano più minimal nella struttura o, meglio ancora, che diano la possibilità di essere ripiegati su se stessi e riposti altrove, come le cyclette pieghevoli.
Sebbene nel corso del tempo si sia andato verso un design sempre più compatto e contenuto delle bici da camera, si tratta comunque di prodotti che necessitano di uno spazio circostante adeguato per permettere una sessione di allenamento comoda.

Comfort e stabilità

La cyclette deve avere una struttura leggera, ma robusta allo stesso tempo in modo da garantire la dovuta stabilità durante le pedalate. Infatti, la presenza di piedi importanti e bilanciati, fa sì che i movimenti effettuati durante l’allenamento non siano causa di oscillazioni e spostamenti pericolosi sul pavimento.
Accanto alla necessaria stabilità, l’attrezzo deve essere però anche confortevole; in che significa che deve dotarsi di sedile anatomico, manubrio ergonomico e possibilità di regolazione di ogni componente.

Benefici della cyclette

benefici cycletteL’utilizzo della bicicletta da camera è consigliato un po’ a tutti e non presenta chissà quali controindicazioni, a meno che non si soffra di particolari problematiche a carico della schiena e delle articolazioni.

I benefici connessi all’uso della cyclette si riflettono sia sotto il profilo della forma fisica che sotto quello del benessere complessivo dell’organismo. In particolare, la pedalata permette di stimolare gran parte dei muscoli del nostro corpo e di bruciare i grassi accumulati nelle zone di pancia, fianchi e glutei.

Oltre a questo, l’utilizzo della cyclette fa sì che a lungo andare si assuma una postura sempre più corretta, che si riduca la possibilità di andare incontro a traumi fisici e irrobustisce le articolazioni. Inoltre, lo sforzo regolare e continuo del cuore e dei polmoni fa sì che si abbia una migliore qualità del sistema cardio-vascolare e della capacità di respirazione. Senza contare che, accompagnando l’allenamento con della buona musica, si vanno a ridurre lo stress e le tensioni accumulate durante la giornata.

Quanto costa una cyclette?

La fascia di prezzo relativa a questo genere di attrezzo è piuttosto ampia. Infatti si va da modelli base che si trovano anche a meno di 100 euro a versioni più performanti e professionali che superano i 500 euro.

Per una cyclette di buona qualità, che sia adatta ad un uso domestico e amatoriale, una spesa di 100/150 € si rivela più che sufficiente per avere a disposizione un buon prodotto e un ottimo rapporto qualità-prezzo.

È sempre meglio evitare le cyclette disponibili a prezzi particolarmente bassi, poiché potrebbero non garantire gli standard di sicurezza e di comodità richiesti per questo tipo di attrezzo; ne va quindi della tua salute e della tua incolumità.